L'ambiente.
La storia
e la quiete.

Il terreno della campagna del Cuneese ha consentito il fiorire di una agricoltura di prim’ordine e risultato delle copiose fioriture dei vari frutteti è il crearsi di macchie coloratissime visibili anche in lontananza. In questo paesaggio, assimilabile a tutti gli effetti ad un giardino, si inserisce, sia per il valore estetico che per la cura e la dedizione profuse il parco dei Conti Della Chiesa presso la località di San Pietro del Gallo, frutto del lavoro di giardinieri esperti e della passione ed amorevoli cure da parte dei proprietari.

t3
t4
t1

Questa residenza patrizia, realizzata nel Settecento dal Conte Delfino Trivero fu ereditata dalla nipote sposata Della Chiesa. Il parco circostante si presenta diviso in due parti distinte, la prima più formale adiacente alla villa, di tradizione italiana, comprende una ghiacciaia costituita da un cratere rivestito in mattoni che veniva riempito nei mesi più freddi con neve e ghiaccio frantumato;  la siepe di bosso alta più di quattro metri che ombreggiava e riparava dal vento, unita ai noccioli e con la complicità di olmo secolare che costituiva la volta della ghiacciaia, facevano si che il ghiaccio fosse disponibile per tutto l’anno.Oltre a questa particolarità,  il giardino “ all’italiana “ con bosso potato che  crea veri e propri “labirinti”.

Lungo il perimetro della abitazione sono presenti vasi contenenti limoni coltivati ed oleandri. La seconda parte del giardino, risalente alla metà dell’ottocento e di cui sono conservati nell’archivio di famiglia i disegni originali, è caratterizzata da un lungo  viale costeggiato dalle piante di nocciolo che d’estate trasmettono una piacevole sensazione di freschezza. Nel parco possiamo trovare esemplari secolari di querce, tigli, liquambar, bagolari ed ippocastani. Spiccano inoltre un bellissimo esemplare di Thuja plicata, ramificata sin dalla base e un superbo Cedro dell’Atlante,  insomma un piccolo paradiso di tranquillità e piacevole contatto con la natura.

t5